salario minimo si da fame no 1

Con la sentenza del 31/05/2022 della Corte d’Appello del tribunale di Milano, riguardante i lavoratori GSA SpA operanti in appalto presso ATM Milano nella vigilanza dei depositi tranviari, metropolitani, autobus, autofilotranviari e uffici, si fa giustizia rispetto ad una delle più clamorose situazioni di sfruttamento a cielo aperto e di ufficiale legalità.

Leggi tutto...

Appello per spezzone unitario il 20 maggio titolo 1

In perfetta continuità con due anni di Green Pass, obbligo vaccinale, stato di emergenza e restrizioni politiche e sociali, il blocco delle potenze occidentali, al servizio dei monopoli finanziari, e sotto la regia militare della NATO, scende ora in campo sul fronte militare ucraino. Contenuti, obiettivi e metodi sono identici

Oggi come ieri, lo stato di emergenza si lega ad una martellante campagna propagandistica di regime, nutrita da una costante censura di ogni voce critica o di dissenso, basata sulla superiorità storica e assoluta delle cosiddette “democrazie”. Oggi come ieri si mantengono necessarie gravi restrizioni delle libertà collettive e individuali, disciplinamento sociale, autoritarismo e discriminazioni. Oggi come ieri, il vero obiettivo dell’attacco restano le condizioni di vita e di lavoro dell’intera classe lavoratrice, del proletariato così come si sta già realizzando attraverso licenziamenti di massa, attacco permanente al salario, corsa agli armamenti con conseguente ulteriore demolizione sistematica di tutto il servizio pubblico, crescente carovita determinato dalla guerra (ma non solo). Oggi prima, quindi, la scesa in campo della classe lavoratrice, risulterà decisiva per perseguire l’unica possibilità reale di non scivolare nella barbarie, e cioè quella di un movimento di massa chiaramente ispirato dall’obiettivo di un cambiamento radicale e complessivo dell’intera società mondiale.

Su questi presupposti fondamentali il SOL COBAS aderisce e promuove lo sciopero nazionale indetto il 20 maggio dall’insieme dei sindacati conflittuali e di base CONTRO LA GUERRA, L’ECONOMIA DI GUERRA E IL GOVERNO DI GUERRA considerando centrale,

GUERRA E PANDEMIA STESSA STRATEGIA

IL NEMICO È IN CASA NOSTRA

NÈ CON DRAGHI, NÈ CON LA NATO

Invitiamo tutte le forze impegnate nella lotta contro il capitalismo e tutte le guerre imperialiste, e che si contrappongono categoricamente alla gestione autoritaria della pseudo-pandemia, a convergere nello spezzone di corteo aperto da queste parole d’ordine così come definito nell’assemblea regionale dei lavoratori contro il Green Pass dell’11 maggio, apportando il proprio specifico contributo di contenuti e prospettive

L’obiettivo strategico resta quello di rafforzare un percorso di unificazione di tutte le lotte che nascono dal basso, a partire dai bisogni concreti delle masse sfruttate e oppresse, capace non solo di contrapporsi apertamente al governo Draghi, ma anche ad affermare una propria indipendenza politica e organizzativa rispetto a tutte le compagini vecchie e nuove, di “destra” o di “sinistra”, fuori o dentro al parlamento, la cui strategia resta quella di sempre: sottrarre alle masse il governo delle proprie lotte, per indirizzarlo verso istituzioni statali, oggi screditate, che, in realtà, sono apertamente votate alla difesa di interessi altri e contrapposti a quelli di un movimento di massa a cui tutti vogliamo contribuire.

Che il testimone passi nelle mani delle lotte operaie e popolari e che la paura sociale cambi di campo!

Milano, 16 maggio 2022                                        www.solcobas.org                               

SOL COBAS – Lombardia

facebook Logo logo twitter